Le mani !!!

Partiamo da una considerazione, banale se vogliamo, ma forse necessaria.

Il COVID19, come tutti gli altri virus influenzale e del raffreddore non entrano nel corpo da reconditi orifizi, ma entrano dal naso, dagli occhi e dalla bocca. Se usiamo tutti le mascherine, laviamo accuratamente le mani e non ci tocchiamo naso occhi e bocca senza aver lavato le mani in maniera corretta, non dico che il rischio di contagio sia zero perchè in medicina il rischio zero non esiste, ma è è decisamente minimo

Detto questo è evidente come il lavaggio delle mani sia fondamentale per la prevenzione della infezione , nè più nè meno della mascherina. Da molto tempo sappiamo quanto sia importante il lavaggio delle mani; una pratica così basilare e semplice è capace, da sola, di ridurre del 20-30% le infezioni chirurgiche e il rischio di altre malattie respiratorie come il raffreddore comune e l’influenza. Una cosa così banale, che fa parte della nostra quotidianità, alla portata di tutti, è in grado da sola di incidere in maniera importante sullo stato di salute generale e sui costi della sanità. Tuttavia lavare le mani in modo efficace e corretto non è così facile e scontato; anche i medici si lavano le mani meno della metà delle volte che dovrebbero, motivo per il quale da anni negli ospedali si organizzano specifici corsi

Durante la giornata ci sono molte occasioni in cui mani potrebbero essere esposte a germi, incluso il coronavirus. Una volta sulle dita, i microbi possono penetrare facilmente nel nostro corpo se tocchiamo gli occhi, il naso o la bocca. Il lavaggio delle mani è il modo migliore per prevenire il contagio.

Se non c’è a disposizione un luogo dove potersi lavare? i vari gel disinfettanti per le mani possono essere un valido sostituto. Quindi bando alle ciacnce e laviamoci le mani.

Quando? Dopo essere stato in un luogo pubblico dove potremmo aver toccato oggetti come un carrello della spesa, maniglie delle porte etc etc Dopo aver tossito o starnutito Prima di toccarci il viso, in particolare occhi, naso, bocca Prima e dopo aver mangiato e preparato i pasti Dopo essere andati in bagno, anche prima è meglio Dopo aver toccato il nostro animale domestico o aver maneggiato cibo e rifiuti Dopo aver maneggiato la spazzatura

E come? Bagniamo le mani con acqua calda o fredda, quindi abbondante sapone, quello liquido è l’ideale, fino a creare un abbondante schiuma; basta un comune sapone liquido, non è necessario un sapone antisettico che sono costosi e molto aggressivi.Non dimentichiamoci di strofinare la parte posteriore delle mani, tra le dita e soprattutto sotto le unghie: il consiglio è di tenere le unghie corte per ridurre quello che può rimanere intrappolato sotto.

Per quanto tempo? Strofiniamo bene per circa 20 secondi per eliminare i germi Dopo il lavaggio, è necessario sciacquare bene con acqua corrente per eliminare tutto il sapone riducendo così anche la possibilità che si irriti la pelle.I germi si trasferiscono più facilmente da e verso le mani bagnate, quindi prendiamoci il giusto tempo per asciugare le mani con un asciugamano pulito. Laviamo spesso gli asciugamani di stoffa in casa ad una temperatura di almeno 60 gradi. E se siamo in un luogo pubblico? Decisamente meglio i tovaglioli di carta piuttosto che un essiccatore elettrico.È incredibile quanto possa essere complicato il lavaggio delle mani, ma è altrettanto incredibile quanto possa essere importante per la nostra e altrui salute, non solo in questa circostanza, ma anche per il futuro

Previous Post

Dubbi sui tempi dei vaccini?

Next Post

La febbre

Related Posts
Total
0
Share