Il cibo più inutile e dannoso: lo zucchero

“Fa che il Cibo sia la tua Medicina  e che la Medicina sia il tuo Cibo” così recitava Ippocrate più o meno 2400 anni fa e già aveva scoperto che il cibo che ingeriamo può essere medicina o veleno a seconda di come e quanto mangiamo

Che l’alimentazione sia in grado di prevenire ma anche di dare una grande mano nella cura di tante malattie è un dato assodato, purtroppo ce ne dimentichiamo spesso

Cercando di essere sintetico vi elenco i 6 motivi che fanno del saccarosio, comunemente chiamato zucchero, un alimento inutile e dannoso.

Giusto per capire, il saccarosio è un disaccaride, cioè formato da 2 molecole collegate tra loro, una di glucosio e una di fruttosio, e per essere assorbito da nostro intestino, deve prima essere scisso nelle due molecole che lo compongonoda uno specifico enzima

  1. Un grammo di zucchero apporta 4 Kcal, come le proteine, ma si tratta di calorie assolutamente vuote, prive di sali minerali, proteine o grassi utili importanti per il nostro metabolismo. Non solo, siccome per il suo assorbimento e il suo consumo si utilizzano  oligoelementi importanti, determina un bilancio negativo
  2. Chi ha conoscenti o esperienza personale di cancro ha avuto modo di avere a che fare con la PET. Spiego brevemente: l’esame serve ad identificare e fare diagnosi differenziale tra una immagine radiologica benigna e una maligna. Si inietta una sostanza radioattiva di cui il tumore è ghiotto e di cui si alimenta e questa vi si concentra. Sapete di che sostanza si tratta? Glucosio, esattamente quello contenuto nello zucchero
  3. L’assunzione di zucchero, ma ricordatevi che l’amido della pasta come di quello del riso e delle patate è composto da glucosio, genera un aumento della glicemia cui consegue un innalzamento della produzione di insulina. L’insulina è l’ormone della infiammazione, la responsabile dell’insorgenza della malattie cardiocircolatorie, neurodegenerative e tumorali
  4. Il glucosio è il miglior cibo per la candida, un fungo e per i batteri negativi del macrobiota intestinale, e ormai sappiamo come l’alterazione del macrobiota comporti una alterazione della permeabilità intestinale, cui sono associate molte malattie autoimmunitarie
  5. L’aumento della glicemia e relativo aumento della insulina determina un aumento del colesterolo LDL, quello cattivo per intenderci. Ebbene sì, per controllare l’ipercolesterolemia non serve mangiare meno grassi ma meno zuccheri.
  6. Il saccarosio deprime il sistema immunitario. Assumere 100 grammi (8 cucchiai) di zucchero, può ridurre del 40% l’attività germicida dei nostri globuli bianchi. L’effetto di depressione immunitaria provocato dallo zucchero ha inizio circa 30 minuti dopo l’assunzione e dura fino a cinque ore. Non esiste un valore soglia, semplicemente tutto è in proporzione, poco fa poco, tanto fa tanto
  7. l’assunzione di glucosio determina, a livello cerebrale, la produzione di serotonina e dei relativi effetti piacevoli , e questo crea un meccanismo di dipendenza come le droghe: più ne mangi e più ne mangeresti

Mi si dirà, non sarà un cucchiaino di zucchero nel caffè….Il problema è la sua presenza nascosta in molti cibi, provate a guardare la composizione di molti salumi, ma soprattutto bibite; in una lattina di 330 ml di coca cola ci sono 35 grammi di zucchero (circa 7 cucchiaini).

E non facciamoci ingannare dai succhi di frutta senza zucchero aggiunto, semplicemente non si tratta di glucosio ma di fruttosio..ma ne parliamo in un prossimo post

Previous Post

Nuove linee guida?

Next Post

Spry nasale e covid

Related Posts
Total
0
Share